contadores de paginas web Saltar al contenido

CES 2020: CTA vuole che CES cresca ma senza diventare “scomodo” per visitatori ed espositori

CES 2020: CTA vuole che CES cresca ma senza diventare "scomodo" per visitatori ed espositori

I numeri non sono ancora definitivi rispetto ai partecipanti, ma il CES 2020 è stato finora il più grande e il più internazionale, con oltre 4.500 espositori e oltre 160 paesi. Esiste un limite alla crescita e alle aree integrate? In risposta a SAPO TEK, Gary Shapiro, CEO della Consumer Trade Association (CTA) ha ammesso di voler la missione dell’organizzazione che porta a far crescere l’area tecnologica e che alla fine tutte le società sono aziende tecnologiche, quindi questo L’anno ha accolto con favore la presenza di Delta e John Deere o Impossible Foods, che non sono tecnologie pure.

Anche così, ci sono limiti, spazio e la capacità della città di Las Vegas di accogliere più visitatori e CTA ne tiene conto. “Non vogliamo che le camere d’albergo e i voli diventino troppo costosi”, ha affermato il CEO dell’associazione che organizza il CES. La fiera “è piena” e ci sono richieste per far crescere Eureka Park, quindi CTA spera che un nuovo edificio in costruzione possa essere pronto in tempo per il CES 2021.

Una persona su 3 che visita il CES proviene da fuori degli Stati Uniti e c’è anche una crescente presenza di startup, con forti movimenti dalla Francia, che ha portato 207 startup, ma anche da Taiwan, Italia e Regno Unito.

Alla domanda sull’impatto che il blocco economico sulla Cina sta avendo al CES, Gary Shapiro ammette che quest’anno c’è stata una riduzione del numero di espositori (ma non nello spazio che hanno occupato) e anche nei visitatori, ma ricorda che ciò è dovuto anche al clima economico meno favorevole in Cina.

“Riteniamo che questo possa essere risolto con un nuovo accordo [entre os EUA e a China] che è previsto per le prossime settimane e ricorda che il settore beneficia della stabilità e della prevedibilità, nonché del mondo, e che ciò si riflette nella crescita economica.

Gary Shapiro, CEO della Consumer Technology Association (CTA) “data-title =” Gary Shapiro, CEO della Consumer Technology Association (CTA) – CES 2020: CTA vuole che il CES cresca ma senza diventare “scomodo” per visitatori ed espositori – SAPO Tek”> Gary Shapiro, CEO della Consumer Technology Association (CTA)

In compenso, paesi come il Giappone e la Corea hanno rafforzato la loro presenza quest’anno.

La preoccupazione per la sostenibilità è anche parte dei principi del CTA e le pratiche adottate rendono la fiera riconosciuta come la “più verde”, e ci sono una serie di raccomandazioni dopo gli espositori e regole per il riciclaggio dei materiali, che sono essere applicato.

Zone di coltivazione e giocattoli sessuali

Il numero di settori rappresentati al CES continua a crescere e la fiera copre sempre più aree, dalle automobili agli elettrodomestici, TV, smartphone, audio, robotica, intelligenza artificiale, smartcities e assistenza sanitaria. Questa è stata anche una delle aree che è cresciuta di più, con un aumento del 25%.

All’interno della categoria ci sono prodotti sessuali. L’anno scorso è stato controverso ritirare il premio a Lora DiCarlo che aveva ricevuto un premio per l’innovazione, e ora Gary Shapiro fa un “mea culpa” e presume che sia stato un errore. “È stato un errore ritirare il premio e lo riconosciamo”, ha detto in una riunione con i giornalisti, ma garantisce che questo ha permesso a CTA di guardare più da vicino questa categoria.

Quest’anno l’organizzazione ha aperto le porte alle aziende con prodotti nell’area del sesso e ora farà il punto sull’esperienza per determinare se manterrà la categoria il prossimo anno. “Abbiamo alcune regole, vietiamo la pornografia e le armi, abbiamo regole su ciò che gli espositori possono indossare e quali immagini possono mostrare e tracciare i confini è sempre difficile”, dice, ma garantisce che CTA ha tutti gli interessi e il rispetto in mente da parte di visitatori ed espositori, e in un tale evento internazionale, con oltre 160 paesi, è necessario mantenere la coerenza per coprire tutta la diversità delle culture.

E le fiere continueranno ad essere eventi in un futuro sempre più digitale? “Abbiamo bisogno di questa esperienza per vedere le cose, collegare le persone, trovare persone che non abbiamo mai incontrato e promuovere l’innovazione”, garantisce.

SAPO TEK è al CES 2020 di Las Vegas per scoprire le principali tendenze e i gadget più interessanti, ma anche i più strani e puoi seguire qui tutte le notizie che stiamo portando dal vivo da Las Vegas.