contadores de paginas web Saltar al contenido

Facebook: scopri se sei stato ingannato da “fake news”

Facebook, Google e Microsoft fanno l'autodiagnosi per combattere le notizie false.  Ma non tutto va bene

Facebook ha annunciato mercoledì il lancio di uno strumento online in cui gli utenti possono confermare se seguono o apprezzano le pagine (o post) create da Internet Research Center, l’agenzia affiliata al governo russo responsabile della campagna pubblicitaria pro-Trump. in linea. Il portale monitorerà l’attività degli utenti tra gennaio 2017 e agosto 2017, alla luce degli account identificati come creati da questa entità.

Facebook ha dichiarato che tutte le pagine incluse in questo strumento, che sarà disponibile tramite il Centro assistenza di Facebook, sono state coinvolte nella diffusione di notizie false durante la campagna elettorale che ha anticipato le elezioni presidenziali degli Stati Uniti del 2016. I social network, come le indagini preso sul caso, crede che questa propaganda abbia piantato “divisione e sfiducia” tra gli elettori statunitensi. In un caso, sono state persino organizzate manifestazioni nel mondo reale.

La compagnia di Zuckerberg spiega che questo strumento è solo “parte dello sforzo continuo che abbiamo fatto per proteggere le nostre piattaforme e le persone che le usano, da attori malvagi che cercano di minare la nostra democrazia”.

tek facebook fake news “data-title =” tek facebook fake news – Facebook: scopri se sei stato ingannato da “fake news” – SAPO Tek”> tek facebook notizie false

Inoltre, questo è anche un modo per dimostrare al Congresso degli Stati Uniti che la società è seriamente impegnata nella trasparenza, questo dopo essere stato accusato di ritardare le indagini che erano state fatte alla presenza russa su Facebook.