contadores de paginas web Saltar al contenido

Google porta i computer Chromebook in più paesi, il Portogallo rimane di nuovo fuori

Oltre 5 milioni di Chromebook venduti nel 2014

I computer Chromebook di Google sono disponibili in sei nuovi mercati ed è presto previsto il debutto in altri tre paesi: Spagna, Italia e Belgio. In nessuna delle offerte di lavoro è incluso il Portogallo. TeK ha già chiesto a Google i piani per i Chromebook nel mercato interno, ma non ha ancora ricevuto risposta.

Nuova Zelanda, Filippine, Norvegia, Danimarca, Messico e Cile sono i paesi che avranno ora accesso ai computer dotati di Chrome OS, il sistema operativo che funziona basato su servizi online.

Sebbene non siano considerati supremi rispetto ad altri computer – ad eccezione del Chromebook Pixel -, anche a causa della mancanza di applicazioni di produttività di alto profilo, i Chromebook sono comunque abbastanza popolari in segmenti come l’istruzione.

Il prezzo ridotto è a favore dell’attrezzatura, con alcuni modelli che costano quasi 250 euro. Si stima che nel solo 2013 la tecnologia Mountain View abbia venduto 2,1 milioni di computer con Chrome OS. Il presunto successo è dimostrato anche dalla scommessa sulle seconde versioni di apparecchiature di alcune società tecnologiche.

Attualmente, Google riunisce già una vasta gamma di produttori partner: Samsung, Asus, Acer, HP, Toshiba, LG, Lenovo e Dell, i più grandi nomi nella produzione di computer in tutto il mondo.

Scrivere una nota: corretto un riferimento a Google facendo riferimento a un lettore

Scritto in base al nuovo accordo ortografico