contadores de paginas web Saltar al contenido

Il costo della registrazione europea dei brevetti diminuirà dell’80%

Gli Stati Uniti aprono nuove indagini ai giganti della tecnologia

Oggi la Commissione europea ha presentato due proposte legislative che introducono cambiamenti radicali nel sistema europeo di licenze di brevetto. Il cambiamento più significativo ha a che fare con il costo del processo di registrazione, che è oggi uno dei maggiori ostacoli a un maggiore utilizzo di questo meccanismo.

Se le proposte, presentate ai sensi dell’Atto per il mercato unico, saranno approvate, i costi associati ai brevetti in Europa dovrebbero diminuire dell’80% circa. Il grande cambiamento è il fatto che il nuovo regime brevettuale garantisce un brevetto unico europeo, valido per 25 Stati membri (Spagna e Italia non hanno ancora aderito ai meccanismi di cooperazione rafforzata che hanno permesso di allineare le norme negli altri paesi) e nelle modifiche agli obblighi di traduzione .

Le modifiche proposte, nelle misure presentate, definiscono i termini e le condizioni per l’ottenimento della protezione unitaria dei brevetti e stabiliscono gli effetti giuridici e le modalità di traduzione applicabili, in linea con tutti i paesi.

Attualmente, per registrare un brevetto europeo, un inventore si reca all’Ufficio europeo dei brevetti, che analizza la domanda e verifica la conformità alle condizioni pertinenti. Tuttavia, questo passaggio non rinuncia alla convalida dei brevetti in tutti i paesi europei in cui l’inventore desidera garantirne la protezione.

Questa moltiplicazione dei passaggi rende il processo più costoso, che può costare 32 mila euro, se l’obiettivo è quello di garantire la protezione della proprietà intellettuale in tutta l’Unione europea. La quota maggiore di questo budget è per le spese di traduzione (circa 23 mila euro, secondo i calcoli della CE). Oltre a questi costi, ci sono anche tasse di rinnovo annuali, che vengono addebitate anche per paese.

Negli Stati Uniti lo stesso processo di convalida di un brevetto costa in media 1.850 euro La CE stima che con le nuove regole la registrazione di un brevetto valido per i 25 paesi dell’Unione scenderà a 2.500 euro, in una fase intermedia, e quando le nuove regole erano pienamente in vigore, vanno a 680 euro.

Per quanto riguarda gli obblighi di traduzione, le tre lingue ufficiali dell’IEP – inglese, tedesco e francese – diventano le opzioni valide per qualsiasi inventore e per uno dei 25 paesi.

Prima che le proposte della Commissione europea vengano approvate, devono passare attraverso il Consiglio e il Parlamento europeo.