contadores de paginas web Saltar al contenido

PS, PCP ed BE criticano il dibattito tardivo sulla petizione relativa alla copia privata

PS, PCP ed BE criticano il dibattito tardivo sulla petizione relativa alla copia privata

Il Partito Socialista, il Partito Comunista Portoghese e il Bloco de Esquerda hanno puntato il dito sulla programmazione della discussione sulla petizione che chiedeva che la copia privata non fosse approvata. Il deputato socialista Pedro Delgado Alves ritiene che se non fosse per il veto presidenziale al decreto 320 / XII, la petizione non verrebbe discussa a tempo debito.

I socialisti affermano che è ancora necessario verificare su cosa si possa lavorare nel diploma di copia privata, dal momento che il veto di Aníbal Cavaco Silva espone alcuni dei problemi che sembrano essere associati al decreto. Pedro Delgado Alves ha difeso una risoluzione soddisfacente, ma che “non danneggia troppo chi ne sarà interessato”. “Questa discussione è in corso da troppo tempo”, ha detto.

Da parte comunista, il deputato Miguel Tiago ha guidato le critiche, ricordando che il PCP aveva già suggerito che la petizione era stata discussa in Aula durante il controllo del progetto in seno alla commissione parlamentare, una situazione che la maggioranza PSD / CDS-PP ha respinto. in alto.

Al rinnovo della legge sulla copia privata, i comunisti sono tornati a difendere ciò che hanno già detto più volte: le tasse potrebbero essere state utili, ma ora sono state completamente superate. “E poiché sono obsoleti, sono ingiusti”, ha detto Miguel Tiago.

Per il deputato, i cittadini saranno costretti a pagare una tassa, cosa che non saranno in grado di fare, in ciò che è un’allusione al limite delle copie private imposte dai meccanismi anti-copia (DRM).

Infine, è stato il Bloco de Esquerda attraverso José Soeiro a sostenere che i tempi scelti per discutere della petizione non favoriscono l’intero ambiente circostante la copia privata. Alle critiche che erano già state sollevate durante la discussione della petizione, il deputato ha aggiunto un’altra idea forte: “Il meccanismo creato da questa legge è un meccanismo inefficace, un meccanismo sbagliato e un meccanismo ingiusto”.

Si ricorda che i quattro elementi che rappresentano gli oltre ottomila firmatari che hanno chiesto che il rinnovo della legge sulla copia privata non procedesse, questa settimana hanno già sostenuto che i tempi scelti per il dibattito non erano i più adatti.

Per quanto riguarda la maggioranza parlamentare di PSD / CDS-PP, ha preferito sottolineare il fatto che il rinnovo della legge sulla copia privata fa parte di un pacchetto legislativo che comprende altre due questioni e approvato dal Presidente della Repubblica.

La Rappresentante Sociale Democratica Ana Sofia Bettencourt ha affermato che il partito considera le argomentazioni di Cavaco Silva e le considera legittime. Ma ritiene anche che “è importante non ritardare l’aggiornamento della legge” e che una recente decisione della Corte di giustizia europea ha stabilito che ciascun paese è competente a decidere i mezzi di supporto ai quali si applicano le spese di copia private.

A sua volta, il CDS-PP attraverso Teresa Anjinho ha anche invocato la necessaria coesione nel pacchetto legislativo e ha ammesso che, sebbene l’Europa stia preparando nuove direttive in materia di copia privata, “questo non impedisce la sua approvazione adesso”.

Tuttavia, i membri del banco CDS-PP ammettono che ci sono riserve sulla legislazione e che sono dubbi che devono essere rispettati.

La votazione finale sul rinnovo della legge sulla copia privata si svolgerà oggi, 8 maggio.

Rui da Rocha Ferreira

Scritto in base al nuovo accordo ortografico