contadores de paginas web Saltar al contenido

RECENSIONE: The Last of Us: Part II è un’esperienza brutale e straordinaria su PS4

RECENSIONE: The Last of Us: Part II è un'esperienza brutale e straordinaria su PS4

Prepara il tuo cuore e vivi una storia avvincente con Ellie e altri personaggi in The Last of Us: Part II

Dopo alcuni ritardi e problemi con la perdita di informazioni dal gioco, finalmente la continuazione della storia di Joel e Ellie – due personaggi segnati dal terrore e dalla devastazione che la pandemia di un virus fungino ha causato al mondo – ha una continuazione più che meritata.

Sony ha fornito una copia digitale di The Last of Us Part II per PlayStation 4 su Showmetech e, dopo più di 20 ore immerse in una storia avvincente e un gameplay raffinato, portiamo un’analisi completa del gioco, senza spoiler.

Sete di vendetta

Prima di tutto The Last of Us Part II è una storia sulla vendetta. A differenza del primo gioco che mescolava momenti di speranza e perseveranza con passaggi terrificanti e disperati, il suo successore si concentra sulla vendetta e sulla massima del “fare giustizia con le proprie mani”, nonché in tutte le sfumature dei sentimenti e delle conseguenze che questa parola e le tue azioni possono essere caricate.

Ellie punta una pistola in The Last of Us Part II

The Last of Us Part II porta Ellie al suo limite

In termini di narrativa, la storia di The Last of Us Part II è degno di una sceneggiatura di successo o di un’opera letteraria di prima classe. Ogni passaggio è adattato in modo sorprendente, facendo sì che tutte le diverse sequenze di eventi che compongono il gioco si uniscano come un patchwork ben cucito e formino un dipinto che sei entusiasta di poter osservare completamente.

Tutti i personaggi, anche quelli con la partecipazione più breve alla storia, sono ben sviluppati e “umani” come le persone reali. Il giocatore sarà profondamente coinvolto con ciascuno dei personaggi e questo è forse il più grande vantaggio del gioco: suscitare l’emozione del giocatore, poiché sarà difficile affrontare un turbine di sentimenti in situazioni inaspettate.

Personaggio minaccioso di Ellie

Il gioco mette in discussione il giocatore fino a che punto andresti per vendetta?

Non necessariamente solo con Ellie, ma tutti i personaggi hanno sfaccettature così diverse che non sorprende se il giocatore non è in grado di fare il tifo per un personaggio specifico per sopravvivere o essere in grado di completare la sua missione. Tutti hanno le loro qualità e i loro difetti, e un mondo devastato e opprimente li costringe al limite della loro umanità.

Mentre nel primo gioco gli zombi creati dall’infezione del Cordyceps ebbe una maggiore importanza e il giocatore doveva combattere per sopravvivere agli incontri con queste creature The Last of Us Part II sono solo uno sfondo ben impostato che crea il contesto per l’intera storia. Incontrerai zombi e altri tipi di creature feroci, ma non sono il tuo vero nemico. Forse, alla fine, sei il tuo peggior incubo.

Ellie guarda i nemici - The Last of Us: Part II

Devi sempre essere alla ricerca di nemici intorno a te, siano essi zombi o umani

Fare ciò che deve essere fatto in The Last of Us: Part II

Questa volta, non è solo la storia a essere più grande e densa, ma il mondo di Joel ed Ellie sembra molto più grande (e anche più pericoloso). Lo sviluppo della trama rimane completamente lineare, ma ora il mondo è più “aperto” in modo che il giocatore possa esplorarlo. Ogni pezzo di documento o oggetto perduto trovato è una storia parallela che rende questa realtà così coinvolgente e questo mondo un libro in attesa di essere letto.

Ellie nuota verso l'ospedale

In The Last of Us Part 2, il mondo sembra più vivo e puoi interagire di più con l’ambiente

Poiché le tue risorse sono limitate (anche nella modalità “moderata” del gioco), ogni inevitabile situazione di combattimento costringe il giocatore a indagare su ciò che lo circonda. Si consiglia di controllare ogni negozio, ogni casa e ogni angolo in cui è possibile intrufolarsi per trovare oggetti e fabbricare l’arsenale di attrezzature necessarie per gli scontri (siano essi con zombi o umani).

Inoltre, il mondo di The Last of Us Part II non solo è più sorprendente da ammirare, ma sembra anche più vivo che mai. L’erba reagisce ai movimenti dei personaggi, i muri possono essere distrutti da alcuni tipi di nemici e ogni angolo può nascondere un oggetto o una nuova storia da scoprire. La transizione senza interruzioni dal filmato al gameplay aumenta l’immersione del giocatore e rende il mondo di gioco più realistico e vibrante.

Ellie che striscia in un condotto di ventilazione

Devi esplorare l’intero ambiente per scoprire la migliore strategia per raggiungere il tuo obiettivo

Chiunque abbia avuto l’opportunità di giocare al primo gioco si sentirà a casa con il sistema d’arma, la produzione di componenti e l’acquisizione di abilità. Tutti i meccanici principali rimangono gli stessi, ma dentro The Last of Us Part II sono più raffinati. Le armi hanno una meccanica più realistica e il comportamento del nemico è più imprevedibile che mai.

Il giocatore dovrà affrontare tre tipi di nemici principali: gli zombi, i militari del WLF (Washington Liberation Front) e i cacciatori di clan Cicatrici. Ogni tipo di avversario ha schemi e comportamenti di attacco diversi quando sono soli o in un gruppo. In questo modo, il gioco passa a un approccio più realistico al combattimento.

Ellie che spara da terra

Il combattimento è più dinamico e realistico, quindi fai attenzione ai tuoi nemici

Non è possibile semplicemente attaccare i nemici direttamente. Bastano pochi colpi o frecce per respingerli e lasciarli vulnerabili agli attacchi. Pertanto, più che mai, si consiglia vivamente al giocatore di investire in un approccio più furtivo e pensare a strategie per sbarazzarsi dei pericoli. Tuttavia, non dimenticare mai che anche l’esecuzione è un’opzione molto valida, a seconda della situazione in cui ti trovi.

Sebbene ci siano solo pochi istanti, il giocatore avrà degli incontri con nemici più potenti (simili a combattimenti contro i boss) in cui dovrai elaborare una buona strategia per utilizzare le tue risorse e l’ambiente a tuo favore per uscire vivo. Anche i puzzle tornano, e ci saranno molte sequenze in cui dovrai pensare a modi per attraversare aree che sembrano bloccate.

Ellie attacca un nemico

Evita i combattimenti corpo a corpo, poiché la furtività sarà sempre la strategia migliore

Che si tratti di combattimenti raffinati o anche di sequenze che coinvolgono enigmi, sono presenti tutti questi elementi The Last of Us Part II nella giusta misura. Niente sembra esagerato. Ogni incontro con i nemici avviene al momento giusto nella trama e ogni risoluzione del puzzle ti mostra che il mondo non è solo uno sfondo nel gioco, ma un altro nemico che devi affrontare.

Continua a sopravvivere, soprattutto

Invariabilmente il giocatore raggiungerà la fine della storia di The Last of Us: Part II con la sua struttura emotiva completamente scossa. Allo stesso modo in cui il gioco segna profondamente i personaggi, il giocatore lascerà questa montagna russa di emozioni con un cuore schiacciato, come se avesse vissuto un’esperienza con persone reali.

The Last of Us Part II può essere una storia in cui la vendetta assume un ruolo di primo piano, ma è soprattutto una storia di sopravvivenza. I personaggi combattono continuamente, sia contro gli zombi, gli umani, il mondo o persino contro se stessi e i loro sentimenti. Lottando per superare i terrori interni ed esterni che hanno devastato la società e rivelato l’aspetto più crudele e brutale dell’umanità.

“The Last of Us: Part II è un’esperienza narrativa senza precedenti nell’universo dei giochi. Un viaggio che unisce la storia e il gameplay in un modo sublime e profondo. “

Forse alcune sequenze di scene (brevi o lunghe) che si mescolano a momenti in cui il giocatore ha bisogno di interagire con altri personaggi o elementi dell’ambiente possono sembrare esagerate – o persino inutili – quando vediamo il panorama generale del gioco, ma non possiamo semplicemente scartali. Ogni elemento narrativo di The Last of Us: Part II ha la sua giusta importanza e significato e, come un’opera, se modifichi una nota o rimuovi uno strumento, l’intera composizione viene distrutta.

Alla fine di oltre 20 ore di esplorazione, scatti, fughe e un turbine di emozioni, possiamo dire, senza dubbio che The Last of Us: Part II è un’esperienza narrativa senza precedenti nell’universo dei giochi. Un viaggio che unisce storia e gameplay in modo sublime e profondo.

Recensione video

Guarda la video-recensione speciale sul gioco qui sotto:

Il gioco uscirà il 19 giugno ed è disponibile in preordine su Negozio Showmetech e via americano.

The Last of Us Part II
  • Gameplay – 10/10
  • Storia – 9/10
  • Suono – 9/10
  • Visual – 10/10

9.5 / 10

curriculum vitae

The Last of Us Part II è una continuazione dell’eccellenza per una storia che era già impressionante da vivere in un solo gioco. Il gioco espande il mondo e la vita dei personaggi e coinvolge il giocatore in una trama di vendetta e sopravvivenza che mescola un mondo ricco di dettagli con un gameplay raffinato e realistico in una combinazione di successo.

Professionisti

  • Storia profonda e coinvolgente;

  • Combattimento realistico e raffinato;

  • Un mondo opprimente, ma sbalorditivo da esplorare.

Contro

  • Alcune sequenze di filmati e interazioni troppo lunghe.